Lesione della Cuffia

La lesione della cuffia dei rotatori è una lesione che provoca forte dolore alla spalla, arrivando ad impedirne il movimento. Il dottor Giuseppe Checcucci, Chirurgo Ortopedico specialista in chirurgia dell’arto superiore, è specializzato nel suo trattamento e riceve a Firenze, Arezzo ed Empoli. I tempi di attesa per una visita sono estremamente rapidi.La lesione della cuffia dei rotatori di spalla si manifesta con dolori di tipo tagliente, in particolar modo la notte, senza che vi sia stata una causa apparente. Il movimento del braccio risulta doloroso, specialmente se si tenta di alzarlo sopra alla testa. Si avverte inoltre una decisa diminuizione della forza. notturni ed iniziati senza una causa apparente. Che cosa è la cuffia dei rotatori?
Nella figura a sinistra sono indicati i movimenti che si possono compiere con una cuffia dei rotatori sana: in alto e indietro. in basso e indietro, attraverso il torace, di lato.La cuffia dei rotatori è costituita da alcuni muscoli che si inseriscono tra la scapola e l’omero. La loro funzione è quella di far muovere la spalla nelle diverse direzioni dello spazio e in modo particolare per sollevare la mano sopra la testa ( per es. per pettinarsi o riporre un oggetto sopra uno scaffale alto).

(Nella figura a sinistra sono indicati i movimenti che si possono compiere con una cuffia dei rotatori sana: in alto e indietro. in basso e indietro, attraverso il torace, di lato.)

Cause frequenti

La lesione della cuffia dei rotatori si può verificare a seguito di un trauma diretto o indiretto alal spalla. Tale trauma potrebbe essere avvenuto anche diversi mesi o anni prima dell’inizio della sintomatologia. Altra causa può ssere l’eccessivo utilizzo dei muscoli della spalla dovuto a movimenti ripetutti (in attività lavorative o sportive), oppure la conformazione anatomica dell’acrmion.

Per diagnosticare la lesione della cuffia dovranno essere effettuati alcuni test specifici di movimento ed esami di diagnostica strumentale (radiografie, ecografie, eventuale Risonanza Magnetica Strumentale).

Trattamento della lesione della cuffia

La terapia da attuare in caso di lesione della cuffia dei rotatori può essere di tipo chirurgico e di tipo non chirurgico. Poiché ciascun caso di lesione della cuffia è diverso, non esiste un tempo uniforme di recupero. Esso varia infatti in base all’età, alla fisioterapia, al tipo di lesione. In ogni caso con la terapia si riesce a ristabilile una buona mobilità della spalla in assenza di dolore.

La terapia non chirurgica prevede la modifica dei movienti che mettono sotto stree la spalla, la fisioterapia specifica per il tipo di problema e l’infiltrazione di corticosteroidi ed anestetici.

La terapia chirurgica prevede naturalmente un periodo di ricovero ospedaliero che va dai tre ai sei giorni. L’intervento chirurgico prevede la riparazione della cuffia attraverso una incisione chirurgica (via aperta) oppure attraverso tecnica artroscopica (via chiusa) nella quale si utilizzano delle sonde per riparare la lesione senza bisogno di incidere con il bisturi.

Nella fase post-operatoria sarà necessario indossare un tutore di spalla che consentirà i soli movimenti della mano, nonché fare ricorso a farmaci antidolorifici per alleviare il dolore. Circa 24 ore dopo l’intervento potrà avere inizio la riabilitazione fisioterapica, fondamentale per il pieno recupero. Una cattiva riabilitazione può vanificare anche l’ottima riuscita di un intervento alla spalla.

Affidati al Gruppo Symcro per risolvere il tuo problema della Cuffia dei Rotatori

Il Gruppo Symcro è specializzato nel trattamento della lesione della cuffia. Prenota un appuntamento in uno degli ambulatori Symcro di Firenze, Pistoia, Figline Valdarno, Arezzo, Pisa, Empoli, Siena e Bologna. Gli interventi chirurgici, qualora necessari, vengono effettuati – in convenzione con il SSN, ovvero con tariffa a carico della ASL – presso la clinica Santa Rita di Montecatini Terme (PT) ed in forma privata presso la clinica Villa Donatello di Firenze.

Per prenotare un appuntamento chiamare il numero 800 909 939 oppure inviare una mail a info@symcro.it.

Descrizione

In alternativa è possibile utilizzare il modulo sottostante.

Modulo per la prenotazione on line